CHI SIAMO


La Busa Consapevole” è un’Associazione libera, apartitica e senza finalità di lucro con l'obiettivo di fare informazione, ovvero favorire momenti di incontro e coesione, in cui approfondire fatti, notizie e tematiche che possano migliorare la crescita e lo sviluppo futuro della nostra comunità.


Vengono toccati principalmente temi quali attualità, tutela ambientale, sviluppo e prospettive future, argomenti toccati soltanto in parte dai media tradizionali, molte volte in maniera superficiale e poco chiara.


Da marzo 2010 inoltre, l’Associazione ha aderito al “movimento per la decrescita felice” di Maurizio Pallante costituendosi Circolo Territoriale del movimento per l’Alto Garda, che darà modo di approfondire tematiche ambientali e rapporti umani. La collaborazione con MDF negli anni e le sempre più persone sensibili al tema, hanno dato vita al nuovo circolo MDF Alto Garda, che da 2013 si è costituito ufficialmente come associazione ambientale regolarmente iscritta presso il Comune di Arco. Maggiori info su www.mdfaltogarda.blogspot.it 


Arun Alzetta - Christian Torboli - Gabriele Detoni - Andrea Fattorelli
Mattia Detoni - Lorenzo Mancabelli - Alessandro Vivaldi
Alessandro Maroni - Alessandro Bonora (nn in foto)

"Viviamo in una società antiquata che ancora si ostina a guardare al modello proposto dal mondo occidentale come l’unico in grado di portare benessere, sicurezza e salubrità. Abbiamo man mano perso il contatto con la natura e i valori tradizionali, ci siamo fatti marchiare “consumatori” quando invece, siamo prima di tutto esseri viventi, ci siamo fatti condizionare dalla TV spazzatura e da programmi che hanno fatto via via decadere il livello culturale della nostra società e per il quale molti hanno lottato. Le masse sono dominabili grazie a controllo, paura e ignoranza; non possiamo aspettarci dei passi avanti da chi, fino ad ora, ha contribuito alla creazione di questo castello di carta, ma noi, giovani di ogni età, capaci ancora di pensare, riflettere e riconoscere, possiamo ancora esprimerci e dare il nostro contributo alla costituzione di un mondo diverso, migliore di quello che ci siamo ritrovati davanti, e far si che pian piano si delinei la prospettiva di un essere umano veramente libero e non suddito come al giorno d’oggi. E, nella nostra più piccola realtà, il sogno di vedere un giorno la comunità della Busa finalmente consapevole!!"